[ Anno 19° - Lunedì, 27 Maggio 2019 - 4:20 ]

Attualità e società e pari opportunità

I fatti, gli avvenimenti, i cambiamenti sociali, la cronaca che coinvolgono il variegato mondo delle donne

Attualità e Società

25 Gennaio 2011

Nasce il primo Museo di Arte delle Donne in Italia.

Si inaugura il MAD a Villa5, Collegno, Torino.

Nasce il primo Museo di Arte delle Donne in Italia.

Il 28, 29 e 30 gennaio, un intero week end dedicato all'arte delle donne: installazioni, dipinti, fotografie, video, opere e artiste da incontrare in un museo unico per concezione e ubicazione:
Il MAD apre a Villa5, residenza multidisciplinare per l'arte delle donne,  ex palazzina dell’ospedale psichiatrico di Collegno che, da luogo di reclusione e di sofferenza,  si è trasformato dal 2004 in un luogo di sperimentazioni tra artiste, studiose, critiche d’arte.

Il MAD nasce dall'humus di APPRODI, un progetto che negli ultimi cinque anni ha coinvolto attivamente più di 400 donne tra artiste di tutte le discipline, studiose e critiche d’arte, impegnate in seminari, spettacoli, produzioni, workshop e mostre. Da questo percorso nasce il Museo che si inaugura venerdì 28 gennaio.

"Il Museo di Arte delle Donne nasce dalla volontà di non cedere - dice Rosanna Rabezzana, regista, tra le responsabili del MAD -   Non cedere alla tentazione di arrendersi davanti alle enormi difficoltà che incontrano le donne a far conoscere la propria arte, al conseguente rischio di isolamento.  E' un atto collettivo di resistenza in un tempo, in Italia,  in cui i drastici tagli alla cultura mettono in pericolo l'esistenza stessa della produzione artistica indipendente dai grandi monopoli. Di fronte al reale rischio di scomparsa, di silenziamento, con il MAD  abbiamo voluto lanciare una chiamata alle armi: alle nostre armi, che sono innanzitutto la capacità critica, soggettiva".
E' la risposta c'è stata, e forte. Diverse le provenienze, le discipline, i contesti culturali delle artiste ospitate: tra le partecipanti, artiste come Claudia Losi, la cui “Balena (Project)” ha girato il mondo e Joana Vasconcelos artista portoghese già presente alla Biennale di Venezia (2005). Insieme alle installazioni, ai dipinti, alle fotografie, ai video di Laura Ambrosi, Sandra Baruzzi, Chen Li, Irina Novarese, Yael Plat, Silvia Salchi, i documenti della ricerca di grandi nomi dell’arte del presente e del passato: da Lucy Orta a Mona Hatoum, da Tina Modotti a Frida Kalo, da Shirin Neshat a Louise Bourgeois.

La presenza di molte artiste nate negli anni ’70, è frutto della precisa scelta delle organizzatrici di restituisce lo sguardo di una generazione e del suo attivismo.
 che ben si confà alle pareti di villa5. Pareti flessibili e aperte tanto da far diventare MAD uno spazio performativo: un museo rivisitato, da visitare e rivisitare. Nei tre giorni d’apertura infatti, MAD modifica la propria fisionomia con scosse telluriche, carezze, scatti di luce e scariche di suoni ad opera di attrici, cantanti liriche, danzatrici: Zahira Berrezouga, Roberta Biagiarelli, Elena Cavallo, Caterina Mochi Sismondi, Francesca Rizzotti, Margherita Settimo, Antonella Usai.


Il MAD si presenterà come un work in progress, un insieme aperto, pensato per trasformarsi con i contributi che potranno venire dal pubblico, invitato a esprimere le proprie predilezioni e ad aggiungere nuove immagini.

Inaugurazione venerdì 28 gennaio ore 18,30
sabato 29 e domenica 30, ore 11 - 22
performances ore 18 e 21
info:
www.artedonne.villa5.it <http://www.artedonne.villa5.it>     

LE ARTISTE :
LAURA AMBROSI - SANDRA BARUZZI - ZAHIRA BERREZOUGA - ROBERTA BIAGIARELLI - LOUISE BOUGEOIS - ELENA CAVALLO - MONA HATOUM - FRIDA KALO - CHEN LI - CLAUDIA LOSI - CATERINA MOCHI SISMONDI - TINA MODOTTI- SHIRIN NESHAT - IRINA NOVARESE - LUCY ORTA - YAEL PLAT - FRANCESCA RIZZOTTI - SILVIA SALCHI- MARGHERITA SETTIMO - ANTONELLA USAI- JOANA VASCONCELOS-  LES VIDÉOBSTINÉES
sabato 29 e domenica 30 gennaio 2011 il museo resterà aperto dalle 11 alle 22
MAD è un museo rivisitato, da visitare e rivisitare perché ogni giorno, con il vostro apporto, modifica la propria fisionomia
alle 18 e alle 21 del sabato e della domenica si trasforma, con scosse telluriche, carezze, scatti di luce e scariche di suoni, ad opera di attrici, cantanti, danzatrici.
E SE HAI UN'ARTISTA PREDILETTA
se c’è un’artista che ti piace più di altre, che consideri la tua guida, la tua maestra, 
se hai un’attrice, scrittrice, regista, scultrice, danzatrice, videomaker, acrobata, musicista, cantante, poeta, fotografa, pittrice… preferita, 
trova una sua foto, o un’ immagine di una sua opera, o uno scritto sul/dal suo lavoro e portala con te a villa5 il 28 -29-30 gennaio 2011
INDICAZIONI PER ARRIVARE A VILLA5 nel Parco della Certosa di Collegno:
da  corso Pastrengo (quasi angolo via Torino ) per chi arriva da metro, Torino e tangenziali
da viale Martiri XXX Aprile (angolo via Torino) per chi arriva dalla stazione ferroviaria
Con la metropolitana
prendere la metro a Porta Susa e proseguire fino al capolinea stazione Fermi (12 minuti). Dopo la barriera uscite a destra con l’ascensore e vi trovate alla fermata dell’autobus, prendete il 33 o 33/ e scendete alla seconda fermata (la prima di corso Pastrengo quando il bus gira alla rotonda), attraversate la strada ed entrate nel parcheggio; imboccate lì il vialetto, la prima casa è la casa comunale, la seconda, sempre sulla destra è villa5.
Se invece volete proseguire a piedi per 800 metri, uscite sempre dall’uscita di destra della metro e finite le scale mobili proseguite dritti fino alla rotonda di via torino e poi seguire come sopra.

La redazione

Condividi su Facebook

Ritratti di donne

Leggi gli altri Ritratti di donne ->

Vuoi pubblicare articoli, news, comunicati su DonneInViaggio? Registrati

Se sei già registrata/o vai al Login

DonneInViaggio.com
Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informata/o sugli aggiornamenti della rivista

News ed Eventi

Leggi altre news ed eventi ->

Libri

Leggi altre Libri ->

Info Rivista

Rivista a cura
dell'Associazione DonneInviaggio

Direttrice Editoriale: Mary Nicotra

Direttrice Responsabile: Elena Vaccarino

Registrazione Tribunale di Torino N° 5466 del 21.12.2000

Tutti i diritti riservati. E' proibita ogni riproduzione anche parziale di testi e immagini senza autorizzazione scritta.

Sito realizzato da: Maurizio Scarpino