[ Anno 22° - Venerdì, 28 Gennaio 2022 - 17:05 ]

Salute e benessere

Tematiche inerenti la salute, la prevenzione, la ricerca e il benessere

Salute e Benessere

06 Febbraio 2011

Curarsi con l'Ayurveda

L'Ayurveda è la medicina tradizionale utilizzata in India fin dall'antichità

Curarsi con l'Ayurveda

L'Ayurveda è la medicina tradizionale utilizzata in India fin dall'antichità, i suoi fondamenti derivano dalla filosofia tradizionale dell'India e si devono ai Rishi, antichi saggi indiani, che circa 5000 anni fa osservarono la natura e l'uomo tramandando le loro conoscenze in forma orale.
Intorno al 1500 A.C. queste informazioni furono raccolte in forma scritta in una specie di enciclopedia, una serie di libri che si chiama Veda.
Ayurveda (tradotto letteralmente: Conoscenza della Longevità), è un sistema medico- scientifico molto vasto e complesso comprendente aspetti di prevenzione, oltre che di cura, che permetterebbero di vivere più a lungo, migliorare la propria salute e rispettare il proprio corpo.

Quest'antica filosofia ci insegna come poter vivere in armonia con il proprio corpo, mente e spirito; non considera solamente gli individui, ma anche il cibo, le erbe, le emozioni, gli esercizi fisici, il linguaggio, il clima e tutto ciò che è riflesso nell'ambiente che ci circonda.
Nel corso dei secoli questo sistema si è dimostrato efficace, tanto è vero che molti dei regimi di cura ayurvedici sono stati adottati e migliorati da persone di tutte le parti del mondo. Forse questa è la ragione per cui l'ayurveda è considerata “la madre di tutte le medicine“.

Secondo l'Ayurveda, l'universo e l'essere umano sono parti integranti, entrambi costituiti da 5 elementi fondamentali: Etere, Aria, Acqua, Fuoco e Terra.
Gli elementi combinandosi fra loro danno origine a tre bio energie chiamate Dosha. I Dosha si trovano solamente nelle forme di vita animata e il loro dinamismo è ciò che rende possibile la vita, ognuno di loro ha una funzione specifica.

Il Dosha Vata è costituito dagli elementi etere e aria. Nel corpo aria è movimento, esso funge da conduttore di impulsi, come per esempio quelli dagli organi di senso al cervello e viceversa. Vata controlla l’espulsione di feci, urina, sudore, flusso mestruale, liquido seminale e il feto. Esso controlla anche i movimenti respiratori, cardiaci e gastrointestinali.

Il Dosha Pitta è costituito dagli elementi fuoco e acqua. Queste due forze apparentemente antagoniste rappresentano la trasformazione. Pitta controlla le attività metaboliche ed è responsabile di tutte le secrezioni del tratto gastrointestinale, degli enzimi e degli ormoni. Controlla la temperatura del corpo, la fame la sete, la paura, l’ansia, la collera e il desiderio sessuale. Pitta è anche responsabile del coraggio, della forza di volontà e dell’assimilazione della conoscenza.

Il Dosha Kapha è costituito dagli elementi terra e acqua. Kapha è struttura e lubrificazione. E’ responsabile della crescita del corpo. Esso previene la distruzione dei tessuti per logorio, conservando la forza e l’immunità del corpo. Le facoltà della riproduzione, della felicità e della corretta ritenzione della conoscenza dipendono dall’adeguato funzionamento di Kapha.

Tutti i trattamenti ayurvedici sono concepiti per riportare queste forze a un equilibrio armonico invece di concentrarsi sulla manifestazione del loro squilibrio. Si indirizza quindi sulle cause piuttosto che sui sintomi e poiché in ogni individuo le tre forze sono in rapporto diverso, i trattamenti ayurvedici sono specifici per la persona piuttosto che per il disturbo.

Poiché tutte le forme di vita posseggono queste qualità, lo scopo è quello di mantenere in armonia queste forze in modo che esse promuovano una crescita fisica, emotiva e spirituale. Ognuno di noi nasce con una prevalenza di uno o più Dosha, che chiameremo “costituzione individuale” individuata la costituzione e lo squilibrio momentaneo, l’ Ayurveda ci insegna come riequilibrarci utilizzando ciò che la natura ci offre, erbe, radici, minerali, oli etc.
Noi stessi possiamo riconoscerci in alcune caratteristiche che ci indicano una prevalenza di uno o due Dosha.

VATA
Generalmente le persone Vata sono poco sviluppate fisicamente. Il loro torace non è ben formato, le loro vene e i loro tendini muscolari sono ben visibili. Le persone Vata in genere sono molto alte o molto basse, con strutture sottili che rivelano giunture ed ossa sporgenti a causa dello scarso sviluppo muscolare.
I capelli sono ricciuti e radi, le ciglia poco folte e gli occhi poco luminosi. Le unghie sono ruvide e fragili. Fisiologicamente, l’appetito e la digestione sono variabili. Amano gusti dolci, aspri, salati e bevande calde. La produzione di urina è scarsa e le feci sono secche dure e scarse. Queste persone sono creative, attive , vigili e irrequiete. Parlano velocemente e camminano in fretta, ma si stancano facilmente. Il massaggio con olio tiepido li aiuta a ritrovare la stabilità che gli manca.

PITTA
Queste persone sono di altezza media, sono snelle e la struttura del corpo può essere delicata. Il loro torace è ben formato e mostrano una predominanza media di vene e tendini. Le ossa non sono sporgenti e lo sviluppo muscolare è moderato.
Le persone Pitta hanno molte lentiggini o nei , la loro carnagione è ramata, giallognola, rossastra o chiara. La pelle è soffice e calda. I capelli sono sottili, setosi, rossi o bruni e c’è una tendenza a un prematuro grigiore e alla loro perdita. Fisiologicamente queste persone hanno un forte metabolismo, una buona digestione e conseguenti robusti appetiti. Hanno una naturale brama per i gusti dolci, amari, astringenti ed amano bevande fredde. Per loro sono consigliate tranquille passeggiate nei boschi, camminare a piedi nudi sull’erba, fare bagni rinfrescanti, meditazione e massaggi rilassanti.

KAPHA
Le persone di costituzione kapha hanno corpi ben sviluppati. C’è comunque tendenza per questi individui ad avere peso eccessivo. Il loro torace è ampio e  sviluppato. I tendini e le vene  dei kapha non sono in evidenza a causa del fatto che il loro sviluppo muscolare è buono. Le ossa non sono sporgenti. La loro carnagione è chiara e brillante, la pelle soffice, splendente , oleosa, fredda e pallida. I capelli sono fitti, scuri soffici e ondulati. Fisiologicamente le persone kapha hanno appetiti regolari, la digestione funziona in modo relativamente lento. Hanno la tendenza a muoversi lentamente. Bramano cibi piccanti, amari e astringenti. Hanno una forte energia vitale evidenziata da una buona resistenza fisica esse sono generalmente sane, felici e pacifiche. La qualità chiave è apatia. Per le persone Kapha è consigliato fare attività fisica, saune e il massaggio per loro sarà molto energico e dinamico.

Nel prossimo articolo vedremo come mantenerci in buona salute e in equilibrio quotidianamente con il cibo secondo l' Ayurveda.

Om Shanti

Radha Grecu

Condividi su Facebook

Ritratti di donne

Leggi gli altri Ritratti di donne ->

Vuoi pubblicare articoli, news, comunicati su DonneInViaggio? Registrati

Se sei già registrata/o vai al Login

DonneInViaggio.com
Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informata/o sugli aggiornamenti della rivista

News ed Eventi

Leggi altre news ed eventi ->

Libri

Leggi altre Libri ->

Info Rivista

Rivista a cura
dell'Associazione DonneInviaggio

Direttrice Editoriale: Mary Nicotra

Direttrice Responsabile: Elena Vaccarino

Registrazione Tribunale di Torino N° 5466 del 21.12.2000

Tutti i diritti riservati. E' proibita ogni riproduzione anche parziale di testi e immagini senza autorizzazione scritta.

Sito realizzato da: Maurizio Scarpino