[ Anno 19° - Venerdì, 22 Novembre 2019 - 0:35 ]

Turiste per passione

Itinerari, reportage di viaggio, curiosità e notizie del mondo

Turiste per passione

25 Luglio 2011

Atmosfere Aliene al Planetario di Roma

Il 28 luglio incontro con l'astrofisica Giovanna Tinetti, giovane pioniera italiana nello studio delle atmosfere dei mondi extrasolari

Atmosfere Aliene al Planetario di Roma

Se quest’estate desiderate davvero cambiare aria, non troverete occasione migliore che affacciarvi sotto la cupola del Planetario di Roma giovedì 28 luglio alle 22:30. Incontrerete una giovane e ardita astronoma italiana, Giovanna Tinetti, che vi parlerà letteralmente di “Atmosfere Aliene”, quelle che lei studia allo University College di Londra: le atmosfere dei pianeti extrasolari.
I mondi di altri Soli non saranno forse le mete ideali per una vacanza lastminute, ma partecipando alla conferenza vi troverete proiettati per la prima volta verso l’esplorazione di ambienti così differenti dalla nostra Terra che superano perfino la nostra immaginazione. Non perdete l’occasione di sentirveli raccontare dalla viva voce della Tinetti, vera pioniera in questo settore di ricerche, nel quale ha già colto importantissimi successi: è stata lei infatti la prima a identificare la presenza di molecole preziose come l’acqua, l’idrogeno e il metano nelle atmosfere di alcuni mondi distanti migliaia di anni luce, un risultato che sembrava irraggiungibile soltanto dieci anni fa.
In “Atmosfere Aliene” ascolteremo dalla voce di una delle protagoniste la storia esaltante di una ricerca minuziosa e paziente, che va alla ricerca di impercettibili segni nella luce di mondi lontani, capaci di rivelarci la natura di mondi che fino a poco fa potevamo soltanto provare a immaginare. Giovanna Tinetti ci invita così a compiere assieme a lei un passo avanti nella consapevolezza dell’esistenza di altri mondi: non solo sappiamo che esistono, ma ora siamo in grado di decifrare anche come sono fatti.
La partecipazione alla conferenza “Atmosfere Aliene” è libera e gratuita. La conferenza sarà preceduta, alle ore 21, dallo spettacolo “Verso Mondi Lontani” di Stefano Giovanardi, che ci introdurrà alla scoperta dei pianeti extrasolari, a partire dalle eretiche riflessioni di Giordano Bruno fino a indicare nel cielo dove si nascondono questi mondi invisibili.
“Verso Mondi Lontani” e “Atmosfere Aliene” sono i due appuntamenti della serata intitolata “Altri Mondi, Altre Terre” nell’ambito di Astrosummer, la programmazione estiva del Planetario che continua dal 1 luglio al 31 agosto con spettacoli tutte le sere (escluso il lunedì) alle 21 e alle 22:30; sabato e domenica anche alle 17 e 18.
ATTENZIONE AL CAMBIO DI PROGRAMMA: per esigenze logistiche il programma della serata del 28/7 viene invertito con quella del 27/7, rispetto a quanto comunicato nella programmazione di Astrosummer. Pertanto gli spettacoli in programma il 27/7 saranno alle 21 “Astronomia da Spiaggia” e alle 22:30 “I Buchi Neri, Mostri nello Spazio”, per la serata “C’è ma non si vede”.
 
Il Planetario fa parte del Sistema Musei Civici di Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico - Sovraintendenza ai Beni Culturali.
 

Planetario e Museo Astronomico di Roma Capitale
Piazza Agnelli 10 – Roma
 
Per informazioni
info@planetarioroma.it
tel 060608; www.planetarioroma.it

Condividi su Facebook

Ritratti di donne

Leggi gli altri Ritratti di donne ->

Vuoi pubblicare articoli, news, comunicati su DonneInViaggio? Registrati

Se sei già registrata/o vai al Login

DonneInViaggio.com
Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informata/o sugli aggiornamenti della rivista

News ed Eventi

Leggi altre news ed eventi ->

Libri

Leggi altre Libri ->

Info Rivista

Rivista a cura
dell'Associazione DonneInviaggio

Direttrice Editoriale: Mary Nicotra

Direttrice Responsabile: Elena Vaccarino

Registrazione Tribunale di Torino N° 5466 del 21.12.2000

Tutti i diritti riservati. E' proibita ogni riproduzione anche parziale di testi e immagini senza autorizzazione scritta.

Sito realizzato da: Maurizio Scarpino