[ Anno 20° - Sabato, 08 Agosto 2020 - 0:20 ]

02 Dicembre 2010

I numeri delle donne

Anche se le donne sono oggi al vertice di importanti istituzioni come la CGIL e la Confindustria, la loro rappresentanza in politica diminuisce.

L’aggiornamento del fascicolo statistico “I numeri delle donne”, a quattro anni dalla prima edizione del 2006, è stato pubblicato sul sito del Consiglio regionale del Piemonte (www.consiglioregionale.piemonte.it/pubblicazioni) mentre ancora i media celebrano come un significativo ‘segno dei tempi’ l’elezione di una donna, Susanna Camusso, a segretario della CGIL, che segue di due anni quella di un’altra donna, Emma Marcegaglia, a presidente della Confindustria. Il fatto che l’organizzazione nazionale degli imprenditori e, ora, il più grande sindacato dei lavoratori abbiano designato al proprio vertice, per la prima volta, una donna è certamente un’importante cambiamento, un riconoscimento al ruolo che le donne svolgono da tempo nella vita del nostro Paese e fa ben sperare per il futuro. Ma come sta andando per quando riguarda la rappresentanza femminile in politica e nelle Assemblee elettive?
Dai dati - raccolti ed elaborati dall’Osservatorio elettorale regionale - risulta che il Piemonte, con le elezioni politiche del 2008, ha diminuito il numero delle elette alla Camera dal 19,57% al 14,89% (a livello nazionale le donne sono invece cresciute dal 17,14% al 21,11%), ma ha di molto aumentato il numero delle elette al Senato dal 18,18% al 31,82% (in sintonia con il livello nazionale passato dal 13,66% al 18,32%). La crescita si è registrata anche al Parlamento europeo: nel 2009 nella circoscrizione nord-ovest (di cui il Piemonte fa parte insieme a Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta) le elette sono passate dal 21,74% al 33,33% (la media nazionale è salita dal 17,95% al 22,22% e la media europea dal 30,19% al 34,83%).
Con le elezioni regionali del marzo 2010 è cresciuto sia il numero delle donne elette nel Consiglio regionale del Piemonte (dal 12,70% al 18,33%) che di quelle nominate assessori (dal 28,57% al 41.67%): un aumento confermato dalla media nazionale degli assessori regionali (le donne sono cresciute dal 18,81% al 25,35%) ma non dei consiglieri regionali (la percentuale femminile è scesa dall’11,51% al 10,91%).
Con le amministrative del 2009 e 2010, in Piemonte, su oltre 17 mila amministratori comunali, le donne sono aumentate dal 20,60% al 22,96% (e tra i sindaci dal 12,52% al 13,85%), mentre il dato complessivo degli amministratori provinciali non è valutabile in quanto la Provincia di Vercelli è gestita da un commissario straordinario e andrà al voto nell’aprile 2011.
Confermata infine la percentuale femminile, del 26%, nelle nomine in Enti diversi effettuate dal Consiglio regionale (i dati sono stati messi a disposizione dall’Ufficio Nomine dell’Assemblea).
Per delineare il contesto economico e sociale della rappresentanza politica, nel fascicolo sono riportate anche alcune tabelle su popolazione, istruzione e lavoro, tratte dall’Annuario statistico “Piemonte in cifre 2010”. La pubblicazione è realizzata da tre Enti che operano nel campo della produzione di statistiche a livello regionale: Regione Piemonte, Istat e Unioncamere (www.piemonteincifre.it).
Tra le fonti documentali si rimanda anche al primo “Rapporto sulla condizione femminile in Piemonte”, chiuso alla fine del 2007, promosso dalla Regione in occasione dell’Anno Europeo delle Pari Opportunità e realizzato dall’Ires Piemonte. Lo studio offre infatti una efficace rappresentazione quantitativa e qualitativa della condizione femminile nel territorio regionale ed è stato recentemente aggiornato con la seconda edizione
(www.regione.piemonte.it/pariopportunita/rapporto).
 

Condividi su Facebook

Ritratti di donne

Leggi gli altri Ritratti di donne ->

Vuoi pubblicare articoli, news, comunicati su DonneInViaggio? Registrati

Se sei già registrata/o vai al Login

DonneInViaggio.com
Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere informata/o sugli aggiornamenti della rivista

Articoli

Leggi gli altri articoli ->

Libri

Leggi altre Libri ->

Info Rivista

Rivista a cura
dell'Associazione DonneInviaggio

Direttrice Editoriale: Mary Nicotra

Direttrice Responsabile: Elena Vaccarino

Registrazione Tribunale di Torino N° 5466 del 21.12.2000

Tutti i diritti riservati. E' proibita ogni riproduzione anche parziale di testi e immagini senza autorizzazione scritta.

Sito realizzato da: Maurizio Scarpino